Negli Stati Uniti, il PIL ha registrato una crescita del 2,8%, a fronte di una diminuzione del 2,6% nel 2009; l’aumento è ascrivibile alla domanda interna, sostenuta dall’andamento delle vendite al dettaglio dopo l’estate (+4,9% tra luglio e novembre), a fronte del saldo estero negativo. La ripresa ha beneficiato, da un lato, della politica monetaria espansiva praticata dalla FED e, dall’altro lato, degli incentivi fiscali per gli investimenti che hanno però contribuito a generare un disavanzo del settore pubblico superiore al 10% del PIL. Il tasso di disoccupazione si è mantenuto elevato (9,6% in media annua), pur con un leggero miglioramento a fine anno; l’indice dei prezzi al consumo ha registrato un aumento medio dell’1,6% (-0,3% nel 2009).

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 6 (e superiori), Firefox 1.5 (e superiori) e per una risoluzione del monitor di 1024x768 pixel

Il browser deve avere abilitato il supporto per i cookies. Tali cookies contengono esclusivamente informazioni tecniche atte a garantire il miglior funzionamento e
la sicurezza dell'applicazione e non a rilevare l'attività svolta dall'utente

2010 - Gruppo Banca Carige - Banca Carige SpA - Part. I.V.A. 03285880104