Strumenti finanziari percepiti come rischiosi

Complessivamente il portafoglio presenta un contenuto livello di rischiosità: ha una duration media di circa 2,5 anni ed è composto per oltre l’85,3% da titoli di debito; tra questi circa il 65% è a tasso variabile o a tasso fisso swappati.

L’esposizione in strumenti finanziari percepiti dal mercato come rischiosi - così come formulati dalla Raccomandazione emanata il 7 aprile 2008 dal Financial Stability Forum e ripresa dal documento congiunto Banca d’Italia / Consob / Isvap n. 2 del 6 febbraio 2009 - ammonta a 190,5 milioni, pari al 2% del portafoglio titoli e riguarda:

  • titoli derivanti da operazioni di cartolarizzazione (esclusi i CDO - Collateralized Debt Obligation), allocati sia nel portafoglio di negoziazione, sia nel portafoglio di attività disponibili per la vendita, per un controvalore complessivo di carico pari a 57,9 milioni (lo 0,62% del portafoglio titoli). Essi non comprendono esposizioni a mutui subprime e sono rappresentati per il 73% da tranche Junior, Mezzaninee Senior delle cartolarizzazioni di mutui concessi dalle banche del Gruppo ed originati da veicoli proprietari;

TITOLI DA OPERAZIONI DI CARTOLARIZZAZIONE (IMPORTI IN MIGLIAIA DI EURO)

controvalori a prezzi di carico quota % su totale portafoglio titoli
Senior 13.971 0,15%
Mezzanine 1.592 0,02%
Junior - -
Cartolarizzazioni di credito al consumo,
leasing, mutui, altre
15.563 0,17%
Senior 2.382 0,03%
Mezzanine 2.403 0,03%
Junior 37.556 0,40%
Cartolarizzazioni di mutui del Gruppo 42.340 0,45%
Totale 57.903 0,62%

  • portafoglio CDO, per un controvalore di carico pari a circa 8,4 milioni (0,09% del portafoglio complessivo), composto da cartolarizzazioni sintetiche contenenti CDS (Credit Default Swap) e da cartolarizzazioni di cartolarizzazioni con esposizioni su RMBS (Residential Mortgage-Backed Securities), CMBS (Commercial Mortgage-Backed Securities), ABS (Asset-Backed Securities) e posizioni subprime; queste ultime hanno un controvalore a prezzo di carico pari a 0,2 milioni pari allo 0,002% del portafoglio complessivo. Il 41% del portafoglio CDO ha un rating "AAA";

PORTAFOGLIO CDO (1) (IMPORTI IN MIGLIAIA DI EURO)

Rating controvalori a prezzi di carico quota % su totale portafoglio titoli
AAA 3.466 0,04%
BB- 2.001 0,02%
B+ 1.168 0,01%
CCC 1.763 0,02%
C - -
n.a. - -
Totale 8.397 0,09%
(1) CDO = Collateralized debt obligation: titoli obbligazionari garantiti da crediti (cfr. glossario)

  • titoli e derivati relativi ad operazioni finanziarie a leva (leveraged finance) composti da titoli funded e unfunded. I primi hanno un controvalore di carico di 124,2 milioni (pari all’1,32% del portafoglio) e, di questi, il 99% è strutturato in formato garantito/protetto, coperto dal rischio specifico o, comunque, prevede il rimborso alla pari alla scadenza.

I titoli unfunded sono suddivisi in strumenti di credito e di tasso; i primi presentano un nozionale di 63 milioni e hanno determinato nel 2010 un impatto economico netto negativo per 3,5 milioni. I derivati strutturati di tasso, invece, a fronte di un nozionale di 25 milioni hanno avuto un impatto negativo limitato pari a 0,8 milioni.

TITOLI/DERIVATI OPERAZIONI A LEVA (IMPORTI IN MIGLIAIA DI EURO)

controvalori a prezzi di carico quota % su totale portafoglio titoli
Strumenti a leva non coperti: 124.182 1,32%
di credito 46.615 0,50%
di cui con rimborso alla pari 45.223 0,48%
di tasso 77.567 0,82%
di cui con rimborso alla pari 76.076 0,81%
Strumenti a leva coperti: 34.199 0,36%
di tasso 34.199 0,36%
Totale 158.381 1,68%

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 6 (e superiori), Firefox 1.5 (e superiori) e per una risoluzione del monitor di 1024x768 pixel

Il browser deve avere abilitato il supporto per i cookies. Tali cookies contengono esclusivamente informazioni tecniche atte a garantire il miglior funzionamento e
la sicurezza dell'applicazione e non a rilevare l'attività svolta dall'utente

2010 - Gruppo Banca Carige - Banca Carige SpA - Part. I.V.A. 03285880104