Raccolta diretta

Nell’ambito della raccolta diretta, i debiti verso clientela, pari a 15.592,2 milioni e sostanzialmente stabili nell’ultimo trimestre (-0,4%), sono aumentati nell’anno del 3,5% in relazione a rilevanti operazioni di pronti contro termine poste in essere con controparti finanziarie.

I titoli in circolazione e le passività valutate al fair value complessivamente considerati ammontano a 10.991,4 milioni e aumentano dell’1,7% nell’ultimo trimestre e del 3,4% nell’anno.

L’aggregato è costituito per la quasi totalità da obbligazioni, per il 63% collocate alla clientela ordinaria, per il 33% facenti capo ai programmi EMTN e covered bond e per il 4% collocate tramite la rete Bancoposta.

Nell’anno le emissioni sottoscritte dalla clientela ordinaria sono ammontate a circa 2 miliardi. Esse sono costituite, per la maggior parte, da prodotti plain vanilla di durata compresa tra 2 e 10 anni. Inoltre a marzo è stato offerto in opzione agli azionisti il prestito obbligazionario “Banca Carige 4,75% 2010-2015, convertibile con facoltà di rimborso in azioni”e totalmente sottoscritto (da clientela ordinaria e da investitori istituzionali ) per un controvalore di 391,6 milioni.

Le sottoscrizioni degli investitori istituzionali sono ammontate a 1,4 miliardi. Esse hanno riguardato, oltre al prestito obbligazionario di cui sopra, le obbligazioni emesse nell’ambito dei programmi Covered Bond e EMTN (Euro Medio Term Notes).

Più in particolare, nel programma quinquennale di emissione di Covered Bond avviato nel 2008 per un massimale di 5 miliardi, fino al 31/12/2010 sono state emesse 2.893,5 milioni di obbligazioni di cui 2.393,5 milioni tuttora in circolazione. Le emissioni dell’anno sono ammontate a 894 milioni di cui 30,8% a società di gestione, 31,7% a banche, 11,8% a Banche centrali, 25,7% ad assicurazioni e fondi pensione.

Le obbligazioni emesse sotto il programma EMTN sono ammontate a 470 milioni. Tra queste sono compresi i prestiti Lower Tier 2 collocati presso investitori istituzionali, per 270 milioni di cui 135,5 milioni a servizio dell’Offerta Pubblica di Scambio (OPS) disposta a novembre e rivolta ai possessori del titolo Banca Carige Lower Tier 2 TV 2016.

Quanto alla composizione della raccolta diretta per durata contrattuale, il primo semestre si è caratterizzato per una ricomposizione a favore della componente a breve; tale tendenza si è invertita nel secondo semestre. Nell’arco dell’anno il mix di raccolta è così rimasto sostanzialmente stabile: 59% la componente a breve e 41% quella a medio/lungo termine.

I debiti verso banche ammontano a 2.962 milioni in aumento sia rispetto ai 2.252,3 milioni di settembre 2010, sia rispetto ai 659,3 milioni di dicembre 2009. L’incremento è prevalentemente riconducibile ad operazioni di Pct passivi e a finanziamenti a breve termine.

Il sito è ottimizzato per Internet Explorer 6 (e superiori), Firefox 1.5 (e superiori) e per una risoluzione del monitor di 1024x768 pixel

Il browser deve avere abilitato il supporto per i cookies. Tali cookies contengono esclusivamente informazioni tecniche atte a garantire il miglior funzionamento e
la sicurezza dell'applicazione e non a rilevare l'attività svolta dall'utente

2010 - Gruppo Banca Carige - Banca Carige SpA - Part. I.V.A. 03285880104